home | chi siamo | attività nel parco | dove siamo | galleria foto | links | partners | contattaci
home | about us | full immersion | where we are | photo gallery | links | partners | contact us

GET Gruppo Escursionistico Trekking
iscriviti alla newsletter
inserisci qui la tua email
se sei socio GET seleziona la voce "socio"
 
diventa anche tu socio GET
ed immergiti nelle meraviglie naturalistiche del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano
scarica e compila e firma la domanda di iscrizione, da inviare al numero
fax 0975 72 586
Domanda di iscrizione al GET
affiliati con:
FederTrek - Escursionismo e Ambiente
Federazione Italiana Escursionismo
     siamo su Flickr
Ci trovi anche su facebook!
Clicca su "mi piace"
Commenta le nostre
foto su Flickr
NOVITÀ
Torna indice newsaggiorna pagina

UN PARCO MIGLIORE E’ POSSIBILE

UN PARCO MIGLIORE E’ POSSIBILE

 

Il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, è nato con la missione di tutelare la natura dei luoghi, migliorare il rapporto tra uomo e ambiente e promuovere azioni materiali e immateriali per la conservazione degli ecosistemi e il benessere socio-economico delle comunità.

Negli anni, molto di quanto naturalmente presente nel territorio o acquisito nei secoli da un sano rapporto uomo-ambiente è andato perduto o si è degradato, con responsabilità evidenti da parte di tutti. Abusi edilizi e collaterali condoni, discariche abusive e non, tagli di boschi in contrasto con le finalità dell’ente e conseguente dissesto idrogeologico, depuratori mal funzionanti o inesistenti, violenza del paesaggio, progetti ed opere che hanno contribuito alla perdita di valori dei luoghi, e ciò che è peggio, assenza di visioni strategiche e programmazione, di pianificazione territoriale e paesaggistico ambientale a livello di comprensorio, costruzione di veri e propri ecomostri, e sperperi finanziari, testimoniati, questi ultimi, dal mancato utilizzo di diverse strutture realizzate dall’ente e non funzionanti. Gli effetti sono stati tangibili per le comunità e per i singoli, in termini di qualità della vita, salute e benessere, opportunità sociali, culturali ed economiche (è stato potenziato, attraverso concrete azioni, il turismo ambientale nel territorio? Si è creato nuovo e stabile lavoro?

Nei prossimi giorni saranno rinnovati il Presidente e il consiglio direttivo del Parco. E’ interesse di tutti pretendere un Presidente del Parco che non avalli tutte le ” P…roposte” della politica imprenditorializzata di turno, uno che sappia presentare il territorio del Parco N.C.V.D.A. al mondo intero, uno che pretenda un piano rifiuti dal territorio, uno che premi i buoni esempi, un Presidente appassionato del suo lavoro, uno che indichi la strada, non un asservito, nelle mani dei potenti di turno. Un parco nazionale è un ente sovraordinato territorialmente, vuol dire che all’interno del parco è il parco che, in accordo con i fini per cui è stato istituito e nei limiti delle norme nazionali e comunitarie, progetta sé stesso, decide quale futuro darsi e come raggiungerlo. Il presidente e il consiglio direttivo di un parco nazionale danno gli indirizzi programmatici, definiscono obiettivi e programmi, deliberano su tutte le questioni generali.

La nomina del presidente, ma anche dei consiglieri, è di competenza del Ministero dell’Ambiente, sentita la Regione. Passata la prima entusiasta e fervida stagione dei parchi, la questione della nomina del presidente ha assunto sempre più il carattere di una mera questione politica, così come anche la scelta della quota ambientalista del consiglio direttivo, e tranne che in pochissimi casi, più che alle competenze si è andato sempre più guardando solo al colore della tessera. 

Tutto questo oggi non è più sostenibile, cittadini e amministratori devono assumersi le proprie responsabilità. Non più un Parco imposto, ma un Parco vissuto da cittadini, associazioni ed enti, pianificato attraverso la partecipazione. Il futuro impone oggi delle scelte alle comunità, in termini ambientali, economici, energetici e sanitari: gasdotto, centrale elettriche, ciclo dei rifiuti, depauperamento del patrimonio boschivo, e delle risorse umane, stravolgimento dei centri storici, tutti temi da condividere e non scelte da subire come finora è stato, costringendo i cittadini a lottare contro parti alterne di quella stessa classe politica che loro stessi hanno eletto.

E’ per questo motivo che si è dato vita ad un comitato di associazioni e cittadini che sia in grado di far sentire la propria voce per la creazione di un nuovo atteggiamento culturale nei confronti del territorio.

In questa occasione, il nostro auspicio è che vengano nominati un Presidente e consiglieri in grado di far elevare il livello qualitativo dell’Ente, e che nelle nuove nomine del C.D. sia rappresentato anche l’associazionismo ambientale del territorio. Vogliamo un Presidente che rimetta al centro la conservazione della natura e il rapporto uomo-natura, un presidente che premi la virtù e che sappia aprire il territorio del Parco al mondo.

I tempi sono maturi per il cambiamento.

 

LEGGI e SOTTOSCRIVI l’APPELLO delle associazioni e dei cittadini del PNCVDA al Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

PER LE ADESIONI: facebook oppure inviando un’e-mail a: getvallo@tiscali.it 

 

UN PARCO MIGLIORE E’ POSSIBILE
Scarica documento in formato PDF: UN PARCO MIGLIORE E’ POSSIBILE

Scarica documento in formato PDF
(dimensione 144.7 Kb)




GET Gruppo Escursionistico Trekking Vallo di Diano
Via Provinciale, 29 - 84030 Silla di Sassano (Salerno) Italia - p.iva 92004750656

tel +39 0975 72 586 - cell 338 3095044 - info@getvallodidiano.it - www.getvallodidiano.it


[ home ]   [ chi siamo ]   [ attività nel parco ]   [ dove siamo ]   [ galleria foto ]   [ links ]   [ siti amici ]   [ scambio links ]   [ partners ]   [ contattaci ]  
[ home ]   [ about us ]   [ full immersion ]   [ where we are ]   [ photo gallery ]   [ links ]   [ partners ]   [ contact us ]